Santi Nazaro e Celso

04_SS.-Nazaro-e-Celso

La cappella di San Biagio

Nel V secolo furono traslate a Verona le spoglie dei martiri Nazaro e Celso, che vennero ospitate da un sacello paleocristiano.

Presso il sacello sorse una comunità benedettina che è rimasta fino al XVIII secolo. L’attuale chiesa, che sostituì quella romanica, risale al 1464.

Numerose le opere di pregio conservate nella chiesa e attribuite a Farinati, Badile, Brusasorzi, Dai Libri, Montagna. Tutta la chiesa riporta negli affreschi e nei dipinti temi legati a S. Biagio a cui è dedicata una cappella, certamente l’ambiente più carico di fascino e di bellezza della chiesa. Cominciata nel 1489, la cappella di S. Biagio presenta una struttura architettonica con un corpo centrale sovrastato da una cupola.

La chiesa dei Santi Nazaro e Celso fa parte dell’itinerario “Rinascere dal Cielo, tra le note di Mozart e una nave di santi” e l’accesso è garantito dai volontari della Verona Minor Hierusalem.

Apertura visite: sabato 10.00-17.30;
Orario S. MesseFeriale 09.00; Prefestivo 19.00; Festivo 9.00-10.00-19.00;
Indirizzo: largo San Nazaro 1, 37129 Verona (Mappa)
Contatto: segreteria@veronaminorhierusalem.it