San Tomaso Cantuariense

San Tomaso e l’organo di Mozart

La chiesa di San Tomaso Cantuariense è dedicata a San Tomaso Becket: vissuto in Inghilterra nel XII secolo, venne assassinato nella cattedrale di Canterbury e canonizzato nel 1173. Entro il 1185 anche a Verona risulta già presente una cappella benedettina a lui dedicata nella zona dell’Isolo, lembo di terra creato dall’Adige e scomparso dopo la piena del 1882. Con l’arrivo dei Carmelitani si costruì un’altra chiesa vicino alla precedente, dedicata alla Vergine Annunciata; quest’ultima fu trasformata nel XV secolo nell’attuale, ottenendo il titolo di San Tomaso nel secolo successivo.

Durante la soppressione napoleonica del 1805 la chiesa è stata utilizzata come ospedale, diventando poi magazzino militare austriaco con la costruzione a fianco del Carcere Militare. La chiesa, riaperta al culto nel 1867, fu interessata da diverse piene del fiume.

Curiosità

L’organo Bonatti venne suonato da Mozart nel suo passaggio a Verona nel 1770, nel corso di un concerto offerto alla popolazione; allora tredicenne, il musicista incise le sue iniziali, tuttora visibili, sulla cassa dello strumento.

Informazioni generali

La chiesa di San Tomaso Cantuariense è parte dell’itinerario “Rinascere dal Cielo. Tra le note di Mozart e una nave di Santi”: l’accesso è gratuito e garantito dai volontari di Verona Minor Hierusalem.

Quando è aperta?

Sabato: 10.00-17.30

Quando si celebra la S. Messa?

Festivi: 09.00, 11.00, 18.00 — Prefestivi: 18.00 — Feriali: 18.00

Dove si trova?

Stradone San Tomaso, 1 – 37129 Verona

Per ogni ulteriore informazione, contattaci scrivendo a segreteria@veronaminorhierusalem.it

Una piccola anteprima…